Home > Circolari > GIORNATE DELLO SPORT 15/16 febbraio 2018
Ultima modifica: 19 febbraio 2018

GIORNATE DELLO SPORT 15/16 febbraio 2018

Presso la scuola Anna Frank si sono svolte il 15 e il 16 febbraio le Giornate dello Sport.

“Abbi buona cura del tuo corpo, è l’unico posto in cui devi vivere” ed è dato per certo che la cura cominci da una buona e sana attività sportiva. Forti di questa consapevolezza, le insegnati hanno fortemente voluto organizzare appieno tali giornate il cui obiettivo fondamentale è quello di favorire la conoscenza, da parte dei bambini, di una molteplicità di discipline sportive, sperimentandone i fondamenti di base in maniera divertente. Ogni attività si è attenuta a un protocollo propedeutico fondato sul gioco, sul divertimento e sulla mobilità di base. I bambini hanno compreso lo spirito dell’iniziativa e, senza mettere in atto alcuna forma di competizione, hanno vissuto in maniera serena ogni momento della giornata.

I bambini divisi in gruppi classe si sono cimentati in altrettante attività divertenti, ma anche particolarmente formative. L’organizzazione non ha lasciato spazi ad incertezze: tutto è stato pensato alla perfezione e curato fin nei minimi dettagli.

Tennis 

Muniti di racchetta e pallina i bambini hanno provato qualche dritto e rovescio, grazie al maestro Bata del tennis Club di Mogliano Veneto.

Baseball 

Grazie al maestro Enrico Camporese, i bambini muniti di mazza e palla si sono cimentati nel ruolo di lanciatore o battitore in questo sport nato negli Stati Uniti e divenuto  molto popolare in tutto il mondo.

Atletica 

Molte delle discipline dell’atletica leggera hanno origini antiche, e si tenevano in forma competitiva già  nell’antica Grecia. L’atletica leggera viene inserita nei Giochi Olimpici fin dalla prima edizione e da allora ha sempre fatto parte del programma olimpico. Capitanati dalla maestra Mara Girardi i bambini si sono sfidati in salti in estensione, prove multiple, marcia, corsa campestre e staffetta.

Danza

La danza è una Arte che si esprime nel movimento del corpo umano secondo un ritmo. Può rappresentarsi secondo un piano prestabilito, detto coreografia, o attraverso l’improvvisazione. È proprio grazie al maestro Alberto Fiammengo i bambini si sono cimentati nella memorizzazione di una coreografia.

     

Le insegnati sono molto soddisfatte delle giornate e del comportamento dei bambini che hanno dato prova di maturità e di spirito “sportivo” partecipando con entusiasmo e lasciandosi coinvolgere completamente dall’atmosfera.

Un doveroso ringraziamento va ai diversi maestri e società sportive che, con la propria disponibilità, hanno contribuito alla buona riuscita delle giornate dello sport.